Feijoada, simbolo della cucina brasiliana

Posted on

Olá pessoal!
In questo post vi parleró un po´del cibo in Brasile, uno degli aspetti che mi piaccioni di piú di questo paese. Questa terra é ricca di sapori e di odori diversissimi da quelli a cui siamo abituati e qui la natura produce da sola grandissime quantitá e qualità di risorse alimentari . Nella maggiorparte dei casi non c´é bisogno di piantare alberi da frutto, perché i caju, le jaca, le jaboticaba, le banane, i manghi, i limoni e mille altre delizie vengono consegnati in abbondanza dalla ricca natura nelle mani dell´uomo.
Uno dei piatti simbolo della culinaria brasiliana é la feijoada, ovvero una zuppa di fagioli neri (feijões pretos), parti del maiale e spezie varie.

A causa dell´altissimo valore proteico, la feijoada é un piatto da giorno di festa e non -come invece si potrebbe pensare- un cibo da trovare in tavola tutti i giorni.
La preparazione si divide in due parti. Inizialmente si lasciano cuocere i fagioli neri e le varie parti di maiale in pentole distinte. Sulla scelta delle carni suine da inserire nella feijoada non ci sono limiti, si puó usare davvero tutto: salsiccia (linguiça), lonza (lombo de porco), costine (costelinhas), coda (rabo de porco), piede (pé de porco), orecchie (orelhas de porco). Mentre si aspetta che i fagioli e la carne cuociano per bene nei loro tegami, si prepara un sugo speziato (tempèro) da aggiungere successivamente alla feijoada. Il tempero della feijoada é molto simile al nostro soffritto; in una pentola si lasciano dorare nell´olio bollente qualche spicchio di aglio, una cipolla tritata, un po´di erba cipollina, una o due foglie di alloro, due cucchiaiate di fagioli e un peperoncino.

Quando si é certi che tutte e tre le parti della fejioada (feijôes pretos, partes do porco e tempero) siano pronte, si prepara un grande tegame ungendone il fondo con l´olio e lasciandovi soffriggere uno spicchio di aglio triturato. Si unisce il tutto dentro questo tegame e si lascia cuocere a fuoco lento per almeno un´ora e mezzo/due ore. Durante la cottura aggiungete acqua, 1/2 bicchiere di succo d´arancia e se volete un po´di pepe.
Le famiglie brasiliane sono spesso molto numerose (la mia lo é), quindi quando si fa la feijoada si parla di produzioni industriali.
Qui alcune foto della preparazione della mia prima feijoada con la mia famiglia brasiliana:

…e per accompagnare la feijoada non é difficile trovare in tavola un guaraná: famosa bibita gassata originaria del Brasile. La pianta del guaraná cresce nelle negli stati dell´Amazzonia e di Bahia e da sempre é stata usata dalle popolazioni indigene per le sue proprietá erboristiche e per i suoi effetti energetici; solo recentemente l´utilizzo di questo frutto é stato industrializzato per la produzione della celebre bevanda zuccherosa. La marca piú famosa é ´Guaraná Antartica´ e probabilmente, cercando bene nei supermercati piú riforniti, la si puó trovare anche in Italia.

Insomma, se ne avete la possibilitá vi consiglio caldamente di sperimentare il cibo brasiliano perché é davvero ottimo!
Al prossimo post!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s