Latest Event Updates

25/03 em Curitiba

Posted on

Ciao a tutti!
Nella mia permanenza a Curitiba sto continuando a vedere come questa cittá sia molto europea e sviluppata, un Brasile del primo mondo. Un sistema di autobus molto più efficiente e puntuale di quelli italiani, moderni grattacieli, tanta cultura, enormi parchi e aree verdi. 
Fotografia del Parco “Passeio Público”, nel centro di Curitiba:
Image

Read more: http://www.lonelyplanet.com/brazil/the-south/curitiba#ixzz2x1vCm3eC

Per vedere tutte le foto di Curitiba> #gallerycuritiba

Today, it’s easier to get around Curitiba than any other large city in Brazil. The city has also taken innovative approaches to urban ills such as homelessness, pollution and poverty. Today, the city ensures a quality of life unparalleled in Brazil. With its abundant green spaces, sophisticated population and well-heeled infrastructure, Curitiba is not a bad spot to recharge your batteries and soak in Brazil at its functioning best.
[http://www.lonelyplanet.com/brazil/the-south/curitiba]

tradotto-ITA: Ai nostri giorni è più facile girare Curitiba che ogni altra grande cittá in Brasile. La città ha anche un approccio innovativo ai problemi urbani come i senzatetto, l’inquinamento e la povertá. Oggi la cittá assicura una qualitá di vita unica in Brasile. Con i suoi abbondanti spazi verdi, popolazione sofisticata e buone infrastrutture, Curitiba è un bel posto dove ricaricare le batterie e immergersi nel Brasile più efficiente che esista.

Domani nuovo giorno e nuove cose da vedere, a presto gente!

Advertisements

Foto da Curitiba

Image Posted on

Foto da Curitiba

Olá!
Per le foto del mio “mini-intercâmbio” a Curitiba ho creato una gallery: https://minhavidabrasileira.wordpress.com/gallery-curitiba-mini-intercambio/
per ora è tutto molto bello: una città molto europea e molto sviluppata.
La prima sera che sono arrivato qua ho visitato il quartiere italiano di Santa Felicidade, mentre oggi ho visitato il centro della cittá.
Aggiornerò presto il blog…
A presto galera!

Primo giorno in Curitiba

Posted on

Olá pessoal!

Dopo ore ed ore di viaggio sono arrivato a Curitiba, la capitale del Paraná.
Ho la fortuna di avere anche in questo caso una famiglia fantastica: sono entusiasti di potermi far fare e vedere parecchie cose a Curitiba!
Intanto oggi pomeriggio/sera ho visitato il quartiere dove si trova la nostra casa, cioè proprio il quartiere italiano: bairro Santa Felicidade. Qui ci sono parecchi ristoranti ed edifici costruiti ed organizzati in stile italiano.
Due o tre foto per chiudere il post…

Il bicchiere mezzo pieno

Posted on

Olá povo! Tudo bem?

Ormai siamo alla fine di marzo e domani sera partirò alla volta di Curitiba, dove avrò la possibilità di fare il “mini-intercâbio”.
Quando tornerò nella mia famiglia di Barra mancherà soltanto un mese e mezzo al mio ritorno in Italia e sono sicuro che i giorni voleranno. Alle volte penso che mi piacerebbe fermare le lancette degli orologi, perché – ora che mi sono ambientato bene nella mia comunità ospitante – avrei voglia di rimanerci più tempo e di fare cose che non ho avuto tempo o modo di fare nella prima parte della mia esperienza.

Se ora mi metto a ripensare agli incontri preparatori che i volontari del Centro Locale AFS di Reggio organizzavano per noi futuri exchange students, mi ricordo di quello schema dell’andamento emozionale dell’esperienza. Su un grande foglio bianco veniva disegnata una specie di serpentina con un pennarello nero: _—-_—-_—-_– . Ciò sta a rappresentare gli alti e bassi che un ragazzo può affrontare in un anno all’estero. 

La mia esperienza non è ancora finita, ma se dovessi fare un bilancio fino ad ora, il mio schema sarebbe più o meno questo:
–_______————
All’inizio di tutto c’é l’arrivo in Brasile, ottimismo e carica per l’inizio dell’esperienza; successivamente arriva la fase “low”, i vari problemi da affrontare, incompetenze ed inefficienze di AFS locale che fanno innervosire e poi il cosiddetto “shock culturale”; solo dopo il Natale e con un definitivo assestamento della mia situazione, mi sono del tutto ambientato ed è emerso il lato migliore dell’esperienza. Spero proprio che io rimanga nella fase “up” fino al 5 di giugno, quando tornerò in Italia!
Cos’ho imparato?: bisogna impegnarsi e portare pazienza, i frutti arriveranno.

Qui si sta facendo tardi, quindi BOA NOITE E ATÉ LOGO!

Trote do terceirão – una tradizione brasiliana

Posted on

Una tradizione dell’ultimo anno della scuola superiore brasiliana è il cosiddetto “trote” (pronuncia: troci), ossia un giorno della settimana in cui tutti gli studenti della classe si vestono a tema. Una sorta di carnevale a cadenza settimanale. Obiettivo: raccogliere fondi per gite e feste, dato che i disertori che non si vestono secondo il tema prescelto devono pagare dieci reais.
Nella nostra classe si sorteggia il tema al mercoledì e si fa il trote al venerdì.
Qui alcune foto degli scorsi trote…
TEMA HIPPIES (06/03)

TEMA SPORT (28/02)

Buona giornata internazionale della donna e atè logo!

Nuove esperienze e obiettivi in arrivo

Posted on

Olà!

Concluso da un pezzo il tempo del viaggiare e delle vacanze estive, arriva la scuola e con essa le verifiche (oggi ne ho avuta una di fisica sulla termodinamica). Al rientro a scuola ho ritrovato i miei compagni di classe e i miei professori brasiliani. Mi è toccato occuparmi di alcune formalità e cavilli burocratici legati alla matricola, ma sono infine riuscito a risolvere la situazione.

Giardino Botanico, simbolo della città
Giardino Botanico, simbolo della città

Ora però arriverà presto il tempo di nuove avventure e di nuovi obiettivi: dal 22 marzo al 5 aprile avrò l’opportunità di fare un mini-intercâmbio nella città di Curitiba, la capitale del Paraná.
Il mini-intercâbio è un progetto AFS della durata di due settimane in cui farò le stesse cose che sto facendo qui in Barra do Garças (relazionarmi con una famiglia ospitante, con un centro locale AFS e con una scuola ospitante) in un altro stato del Brasile.
Nel mio mini-intercâmbio sarò ospitato da un amico tedesco del Rotary Exchange che ho incontrato durante il viaggio nel Nordeste.
Il Paraná è il quinto stato più ricco del Brasile e la maggiorparte della popolazione è di origine italiana, tedesca e polacca. Curitiba (si pronuncia Curiciba), situata ad un centinaio di chilometri dall’Oceano Atlantico, è la capitale dello Stato. Nel 2010 è stata premiata come città più ecosostenibile del mondo ai Globe Sustainable City Award, concorso che è stato istituito per riconoscere quelle città che si distinguono per il loro sviluppo urbano eco-sostenibile.

A Curitiba la diversità culturale – dovuta principalmente alla multiculturalità degli immigrati che arrivarono nel XIX e XX secolo – è tutt’ora visibile nell’architettura, nella gastronomia, nelle tradizioni locali e nei culti religiosi praticati.
Gli immigrati italiani iniziarono ad arrivare in Brasile nel 1875 e, più precisamente, a Curitiba nel 1878. La maggior parte di questi provenivano dalVeneto, dal Trentino-Alto Adige e da altre zone dell’Italia settentrionale e centrale, si sono capillarmente distribuiti in città, ma sono raggruppati soprattutto nel settore suburbano di Santa Felicidade, che ha l’arredo urbano e l’architettura di una cittadina veneta, ed è ancora oggi la più grande comunità italiana di Curitiba.

Presentazione della città:

Subito dopo questo mini-intercâmbio (il giorno 5 aprile) sarò di nuovo in volo alla volta di Brasilia, per poter finalmente certificare il mio livello di portoghese. Mi sottoporrò a un esame di certificazione linguistica chiamato CELPE-BRAS, che si svolgerà nella facoltà UnB. L’esame sarà diviso in parte scritta e orale e – a seconda del punteggio ottenuto – potrò avere una certificazione intermediaria, avanzata o (nel peggiore dei casi, speriamo di no) non avrò alcuna certificazione.

fotoStudiando portoghese per il CELPE BRAS

Voglio cercare di prendere questo esame come una sfida con me stesso. Mi sto impegnando per perfezionare il mio modo di scrivere e di parlare, sto andando a lezione con un professore e sto studiando per conto mio. Spero che tutto vada per il verso giusto..

Il CELPE-Bras è la Certificazione di Competenza in Lingua Portoghese per Stranieri, sviluppato e sostenuto dal Ministero dell’Educazione (MEC), applicato in Brasile e in altri paesi con l’appoggio del Ministero degli Affari Esteri (MRE)

 

Se sto riuscendo a fare tutte queste cose lo devo un po’ alla mia determinazione, ma soprattutto ai miei genitori che mi danno i mezzi (non solo economici) per affrontare le situazioni. Grazie.

Per ora è tutto.

Atè logo!

Fonti:
http://it.wikipedia.org/wiki/Curitiba
http://www.curitiba-parana.net/tradicoes.htm
http://www.uniroma1.it/internazionale/studiare-e-lavorare-allestero/erasmus/studenti-uscita-dalla-sapienza-studio-e-3-0

 

Água de coco no NORDESTE…

Image Posted on

Água de coco no NORDESTE...

Un’altra foto dal mio viaggio nel Nordeste.