Charlie Brown Jr

11.182 Megawatts, una storia di acqua in Amazzonia

Posted on

Oi galera, tudo bom?!
A confronto con culture lontanissime dalla nostra come quelle asiatiche o africane ci potrebbe sembrare di sapere giá molte cose su un paese come il Brasile, in realtá piú mi addentro nelle vicende di questo popolo e di questo territorio e piú scopro che noi italiani non ne sappiamo davvero niente.

Per esempio io ho sempre pensato che l´idroelettrica fosse una fonte di energia pulita, ma non é proprio cosí…
Il bacino idrografico dell´Amazzonia é uno dei piú grandi al mondo e la maggiorparte della produzione elettrica brasiliana viene dalla forza delle sue acque (91% della ´matriz energética´ ).
La centrale idroelettrica di Belo Monte sta per essere costruita lungo il corso del Rio Xingu nel bel mezzo della foresta amazzonica, abitata da decine e decine di popolazioni indigene. Il potenziale di questo enorme sbarramento é stato stimato attorno ai 11.182 megawatts, ma in realtá -a causa della siccitá stagionale- raggiungerá appena i 4000 megawatts.   La costruzione delle enormi dighe allagherá un´area di circa 516 km² e modificherá completamente l´ambiente fluviale, mettendo in serio pericolo nove specie ittiche a rischio di estinzione e isolando i villaggi degli indios dalla cittadina brasiliana di Altamira. Inoltre l´incremento delle zone coperte dall´acqua con tutta probabilitá contribuirá ad aumentare i casi di dengue e malaria.
Se vi va di conoscere meglio la questione della centrale idroelettrica di Belo Monte, vi lascio il link di un film molto interessante, che qui abbiamo visto in classe durante le lezioni di geografia. Il documentario, diretto da André D’Elia, mostra la realtá dei fatti e raccoglie le voci dei capi indigeni in protesta e di leader politici locali a favore della mastodontica diga.

“Con il progetto Belo Monte Altamira si potrá trasformare in una penisola malata circondata da un putrido lago senza pesci. (…) Persone che soffrono la fame, che non hanno un tetto sotto cui dormire, che diventano violente e si prostituiscono … é un triste destino per la popolazione locale”.

Don Erwin Klauter – Vescovo della Prelatura Xingu

Purtroppo non é stato tradotto in italiano, quindi vi ho lasciato il link della versione in inglese (c´é anche quella in portoghese).
[fonte:http://www.belomonteofilme.org]

Vi saluto con una canzone brasiliana di Charlie Brown Jr., ci chiama ´Só os loucos sabem´ ovvero´Solo i pazzi lo sanno´.